Circular

Installazione del collettivo

A Bao A Qou

 

liberamente ispirato a Le rovine circolari di Jorge Luis Borges
loop video di 12′ – suono in quadrifonia

Installazione immersiva visiva et sonora, Circular si ispira al racconto di Jorge Luis Borges Le rovine circolari. Il pubblico si sistema in uno spazio sonoro spazializzato dove assiste a un video che racconta la creazione di un essere vivente grazie al potere dei sogni.

Tra performance, video art e teatro, il collettivo A Bao A Qou cerca di rinnovare il concetto di concerto proponendo nuove forme trasversali in cui si intrecciano musica contemporanea, immagine e letteratura. L’obiettivo è ripensare lo spazio scenico per renderlo più inclusivo e dare al pubblico un ruolo più attivo.
Come l’animale fantastico di Borges che appare a contatto con le anime che lo nutrono, A Bao A Qou si forma e si trasforma a seconda degli artisti che lo investono: provenienti da diversi background, dalla musica contemporanea alla musica improvvisata, dalla danza al cinema documentario, dalla Colombia alla Francia passando per l’Italia, i membri del collettivo si riconoscono in una scrittura collettiva basata sull’orizzontalità e sull’emulazione.

 

abaoaqou.com

 

Michele Gurrieri  realizzazione video
Juliette Herbet  Sassofoni
Juan Camilo Hernandez Sanchez  composizione musicale

In occasione della creazione di Circular per la Nuit Blanche 2018, nel padiglione musicale dei giardini degli Champs Élysées a Parigi, abbiamo cercato di trasformare lo spazio per comunicare al pubblico l’impressione di penetrare in un recinto sacro, un luogo consacrato ai riti e alla magia, con l’obiettivo di far vivere loro un’esperienza sensoriale intensa.

Il pavimento del padiglione, coperto di tappeti, fungeva da alcova per gli spettatori; lo schermo era appeso al soffitto del padiglione. Il suono era spazializzato, diffuso in quadrifonia su degli altoparlanti installati appositamente.